Pagine

martedì 10 luglio 2012

A mia figlia 2

Eri grande un pugno. Il tuo viso piccino e tondo come una mela.
I tuoi occhi...piccoli, lucidi, appena aperti al mondo prima del dovuto, già cercavano me per sentirsi al sicuro.

Ricordo di aver detto che il giorno in cui sei nata tu, sono nata davvero anche io.
Amore di mamma, non sai quanto ti amo e quanto mi ferisce subire le tue pugnalate.


Non sai quanti sogni ho fatto per te e con te, quanti sacrifici ho fatto per poter godere anche solo di un tuo sorriso, quante notti insonni solo per guardarti dormire serena.
E quanti giochi ho inventato per te, quante storielle.

Poi arriva un momento, un momento chiamato adolescenza, in cui devo decidere se continuare ad essere la mamma buona e accondiscendente, o se diventare il tuo peggior nemico, per il tuo bene, solo per il tuo bene.
E allora mi cade il mondo addosso, ora che da questo lato della barricata ci sono io.
Ora che la "cattiva" devo interpretarla io.

Non è facile, credimi, non è facile fare la mamma e non sbagliare.
Ho l'impressione di sbagliare qualunque scelta faccia con te.

Stasera darei di tutto per tornare a quelle sere in cui mi addormentavo vicino a voi, a te e a tua sorella, raccontandovi una storia, o cantandovi una ninna nanna.

Darei di tutto per poterti tenere ancora in braccio, attaccata al mio seno, a cullarti piano al suono di una musica dolce per farti calmare.

Darei di tutto per tornare la mamma di una volta che nei pomeriggi d'inverno si metteva a disegnare acquerelli con voi da attaccare al frigorifero.

Darei di tutto per poter tornare a giocare con le Barbie seduta sul tappeto insieme a voi, e ridere dei nomi buffi inventati, e di tutte le storie partorite al momento.

Darei di tutto per poter tornare indietro, invece di accettare che state crescendo e che presto o tardi ve ne andrete. Tu lo hai già fatto ormai...non ti fidi più di me, non ti apri più con me, mi prometti e poi non mantieni.

Tu ormai sei già andata via....



Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ti ha lasciato questa lettura?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Chi è Manuela Rossa

La mia foto
Manuela Rossa è un personaggio di fantasia, una sorta di "alter ego" di una donna che ha scoperto il potere dell'immaginazione e della scrittura per raccontarsi innanzitutto a sé stessa. I suoi scritti sono frutto di fantasia e non attingono che in modo marginale alla vita reale.

Visualizzazioni totali

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email e saranno immediatamente rimossi.
L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

I blog dei miei amici

Recent Visitors